Zero waste : negozio di prodotti ecoresponsabili e riutilizzabili

(8h30-18h30 da lunedì a venerdì)
  1. Home
  2. Negozio Zero Déchet
  3. Alimentazione
  4. Biscotti

Biscotti

L'ingordigia non è sempre un brutto difetto. I biscotti ne sono la prova. In un formato a zero rifiuti, è una piccola dolcezza a cui si può soccombere. Scoprite qui la nostra selezione di biscotti.

Lire la suite

La storia dei biscotti

Sembrerebbe che il primo biscotto sia stato creato 2.500 anni a.C. Almeno questo si presume dopo aver scoperto i dipinti in una tomba egizia.

Per differenziare la panetteria dalla pasticceria è sufficiente aggiungere altri ingredienti alla farina e all'acqua. Tuttavia, ciò che differenzia davvero il pane dai biscotti è la cottura al forno. I biscotti sono cotti al forno due o più volte ed è anche per questo che prendono il nome di bis-cotti. Fu soprattutto tra i greci all'epoca di Pericle che i biscotti furono adottati ufficialmente. Sono stati infatti i panettieri greci a far conoscere ai romani questi dolciumi.

Durante le crociate, le spezie invasero i mercati e la cannella divenne una delle preferite nei biscotti. Lontano dall'essere un piatto molto popolare, è soprattutto considerato pratico. I biscotti venivano mangiati principalmente dai marinai perché si conservano più a lungo del pane. 

Dal XVII secolo in poi, i biscotti furono disponibili sia in versione dolce che salata e iniziarono ad essere decorati con cioccolato, vaniglia, cocco, marmellata, frutta... Il XVIII secolo ha dato vita alle cialde. I biscotti si evolvono e diventano anche più morbidi. 

È anche il momento in cui si differenziano le specialità regionali. I savoiardi per esempio sono diventati l'emblema del Ducato di Savoia, invece i cantucci della Toscana. La Lazzaroni, fondata nel 1888, fu la prima fabbrica di biscotti in Italia. Carlo Lazzaroni  il primo fondatore della fabbrica che aveva la sede a Saranno; l'azienda divenne incredibilmente popolare con la sua produzione di amaretti e con il passare degli anni divenne un vero e proprio laboratorio di dolciumi e una delle più riuscite aziende italiane di sempre.

Anche se la farina rimane l'ingrediente numero 1 nella produzione di biscotti, il rum, l'olio d'oliva, il pepe, l'anice, il cardamomo, lo zenzero, i fiori d'arancio... diventano ingredienti essenziali per i biscotti.

L'industrializzazione dei biscotti

I biscotti non fanno eccezione al mondo dell'industrializzazione. Sono prodotti rapidamente nelle fabbriche, seguendo rigidi codici di igiene e metodi di produzione.

La farina rimane la base delle ricette, poi i grassi (oli e burri) danno la consistenza dell'impasto. Le uova vengono utilizzate per aerare le preparazioni, lo zucchero per insaporire e il latte per legare l'impasto. I dosaggi sono accuratamente controllati e ogni ingrediente viene poi miscelato in miscelatori che vanno dai 300 ai 90.000 grammi.

L'impasto viene preparato dalle macchine: gli impasti duri circoleranno su un nastro, poi tra due rulli prima di essere dettagliati, mentre gli impasti di pasta frolla verranno indirizzati su piastre rotanti dove ogni biscotto verrà poi modellato.

Il forno di cottura non è altro che un lungo tunnel che genera una temperatura di cottura di 200 °C, in cui i biscotti rimangono per un periodo di tempo ben definito. Poi, dopo il raffreddamento, alcuni di essi sono decorati con spezie o altri ingredienti prima di essere confezionati e pronti per la vendita.

L'industria dei biscotti fa ampio uso della plastica per confezionare i suoi prodotti. Un problema che non esisteva prima dell'industrializzazione. Questo imballaggio contribuisce all'inquinamento della natura, perché oltre ad essere molto poco riciclato e spesso superfluo, è anche molto leggero e galleggia facilmente nei fiumi e nelle strade.

Le caratteristiche dei biscotti che offriamo

La nostra dottrina è zero waste e rifiuti completamente riciclabili. Per questo motivo, anche quando vi offriamo biscotti, ci assicuriamo che siano impeccabili sia nella qualità della loro composizione che nel tipo di imballaggio utilizzato.

Così, vi offriamo biscotti fatti in loco, con materie prime provenienti principalmente dal suolo francese. Si bandiscono coloranti, conservanti, aromi e qualsiasi altro ingrediente non essenziale nella produzione dei biscotti. Siamo sensibili ai valori artigianali per preservare il buon gusto delle cose buone.

Scegliamo la crema dei biscotti. Quelli ancora fatti con amore, perché crediamo che abbiano sempre un sapore migliore di quelli fatti in linea di produzione. Prestiamo inoltre particolare attenzione agli ingredienti utilizzati, privilegiando i prodotti dell'agricoltura biologica come priorità o dell'agricoltura sostenibile.

Ci assicuriamo che l'imballaggio sia limitato al minimo indispensabile e che sia riciclabile dopo il consumo.

Come si scelgono i biscotti?

Tutto dipende da quanto sei avido! Infatti, alcuni sono al cioccolato, altri sulla frutta secca, altri ancora all pesca mignon o alla pesca con vaniglia.

Soccombere ai diversi gusti e biscotti che offriamo e variare i piaceri. I nostri biscotti fatti in casa vi daranno una soddisfazione completa, come se fossero una vostra creazione.

Fai attenzione alla tua figura? Ogni tanto, all'ora del tè, potete concedervi un dolcetto con un biscotto! Sei piuttosto sportivo? Lasciatevi tentare da olio e biscotti alla frutta secca per dare energia. Sei intollerante al glutine? Troverete che i biscotti senza glutine sono altrettanto deliziosi! Non mangiate latticini? Buone notizie, abbiamo anche ricette senza latte, così come ricette senza uova. Preferite la pura indulgenza? I brownies o i biscotti al cioccolato sono i migliori!

Se avete problemi con i biscotti industriali, sappiate che quelli che offriamo sono essenzialmente fatti in casa. Questo significa che sono oggetto di una ricetta originale e personale. Scegliendo prodotti prevalentemente biologici, vi garantiamo biscotti di qualità che possono essere consumati da tutta la famiglia.

Dove e quando mangiare i biscotti?

C'è davvero un tempo adeguato per consumare questi piccoli piaceri? Alcuni li preferiscono al mattino, immersi nel caffè, nel latte al cioccolato o nel tè. Altri come spuntino verso le 10 del mattino. I biscotti sono apprezzati anche come dessert o per accompagnare un caffè dopo un pasto. Questo è ciò che è noto come caffè gourmet.

Di solito, i bambini hanno voglia di biscotti all'ora della merenda. Asciutti e facili da trasportare, sono una fonte di energia quando il corpo mostra segni di fatica. Variare i piaceri è essenziale quando si è piccoli. Evita di annoiarsi e permette di assaggiare diverse ricette.

È anche possibile offrire biscotti salati per aperitivi con amici, colleghi, in occasione di ricevimenti (matrimoni, eventi professionali...). I biscotti hanno i loro antipasti ovunque e sono diventati un must in tutti i tipi di eventi. Sono benvenuti anche le versioni dolci, soprattutto in occasione di brunch, ricevimenti estivi o grandi eventi.

Sia nella sfera privata che in occasione di eventi pubblici, i biscotti hanno il loro posto. Ora vengono venduti nei panifici accanto a pane e altri dolci, ma anche nei supermercati e nei negozi di alimentari. Molte ricette sono proposte dai ristoratori per i vari eventi della vita quotidiana.

Prodotti sostenibili ed
eco-responsabile
Soddisfatti o rimborsati
Consegna gratuita a partire
da 69 €
Restituzioni facili e gratuite
Imballaggio riciclabile
e compostabile
Sito e pagamento
sicuro