Zero waste : negozio di prodotti ecoresponsabili e riutilizzabili

(8h30-18h30 da lunedì a venerdì)
  1. Home
  2. Negozio Zero Déchet
  3. Bellezza/Igiene
  4. Salvaslip

Salvaslip

I salvaslip sono molto utili in caso di spotting, durante l'ovulazione per proteggere la biancheria intima dalla perdita, all'inizio o alla fine del ciclo o come complemento di un tampone o di una coppetta. Le protezioni periodiche monouso rappresentano un budget significativo nella vita di una donna sistemata. Sapendo che una donna ha le mestruazioni da circa 40 anni e che usa in media 10.000 assorbenti igienici monouso nel corso della sua vita, diventa subito chiaro che l'impatto ecologico di assorbenti, tamponi e salvaslip monouso è tutt'altro che trascurabile. I salvaslip, molto utili nei diversi momenti del ciclo mestruale, sono ora disponibili anche in versione lavabile. Come sono fatti? Quando sono più adatti? Diamo un'occhiata a questi salvaslip lavabili, resistenti ed ecologici.

Perché usare un salvaslip lavabile?

I salvaslip monouso hanno tre svantaggi principali: sono costosi, inquinanti e contengono sostanze chimiche potenzialmente dannose per il corpo. Sapevate che molti salvaslip monouso sono stati testati per la presenza di pesticidi, tra cui il glifosato? È difficile immaginare di passare 40 anni della vostra vita a mettere in contatto tali prodotti con le mucose sensibili per diversi giorni al mese.

Salvavita e protezioni periodiche monouso: una composizione allarmante

Attualmente, i produttori di protezioni periodiche non sono tenuti a indicare la composizione dei loro prodotti. Fortunatamente sono stati condotti degli studi e le conclusioni non sono molto rassicuranti. Pesticidi, ftalati, diossina, additivi, profumi irritanti...

Alcune sostanze sono note come perturbatori endocrini, che possono avere conseguenze dannose sulla regolazione ormonale o sulla fertilità. Altri sono cancerogeni e la loro presenza, anche in tracce, solleva interrogativi.

Una notevole fonte di inquinamento da plastica

I salvaslip monouso, come gli asciugamani e gli assorbenti, contengono una grande quantità di plastica. Solo per quanto riguarda l'imballaggio, vi sono notevoli rifiuti, in quanto molti salvaslip sono confezionati in una scatola di cartone o in un sacchetto di plastica, e ogni salvaslip viene anche avvolto singolarmente.

Anche lo salvaslip stesso è in parte realizzato in plastica e petrolchimici. Innanzitutto il velo protettivo, che è a diretto contatto con le mucose, è sempre sintetico. A seconda del modello, può essere realizzato, ad esempio, in polipropilene, polietilene o poliestere. La parte assorbente è in parte costituita da fibre di cellulosa e l'elemento a contatto con il collante, che contiene la colla, è più spesso in polietilene o polipropilene.

Tutti questi materiali non sono riciclabili. Ogni copertura viene utilizzata per una media di 6 ore, a volte meno, prima di essere gettata e sepolta in una discarica o incenerita. Si trovano anche in grandi quantità in natura, negli oceani o lungo le spiagge, dove impiegano centinaia di anni per disintegrarsi, rilasciando sostanze nocive e microparticelle di plastica lungo il percorso.

Un grande budget a vita

Un'altra osservazione: le protezioni usa e getta, compresi i salvaslip, hanno un costo significativo. Molte donne si trovano in una situazione mestruale precaria e non hanno i mezzi per acquistare protezione.

Si stima che una donna di 45 anni, con un periodo mestruale medio di 5 giorni, abbia speso più di 2.700 euro dalla prima mestruazione all'età di circa 14 anni. A questo costo si aggiunge spesso il costo degli antidolorifici, e della biancheria intima da ricomprare, dato che le mutandine si consumano prematuramente con la colla usata per gli asciugamani usa e getta e i salvaslip.

Con i salvaslip lavabili, il budget iniziale è un po' più alto, ma l'investimento si ripaga rapidamente. Gli assorbenti e i salvaslip lavabili hanno una durata di circa 5 anni

Come sono fatti i salvaslip lavabili?

I salvaslip lavabili sono realizzati in tessuto, solitamente in cotone organico. Sono costituiti da più strati: la parte superiore, la parte centrale assorbente e la parte posteriore.

La parte superiore è a diretto contatto con le mucose. Il tessuto deve essere organico, morbido e permeabile per permettere che le perdite siano dirette verso la parte assorbente. Spesso è fatto di cotone o di flanella di cotone, per esempio. La parte centrale deve essere assorbente ed è quindi composta da diversi strati di tessuto, di solito pile, flanella o jersey. Infine, il retro, a differenza degli assorbenti igienici che sono progettati per assorbire grandi flussi, non è necessariamente impermeabile. Se lo è, di solito è PUL, il laminato di poliuretano che è una maglia sintetica. Alcuni salvaslip hanno il retro in cotone.

In tutti i casi, la presenza del marchio GOTS è un plus: è una garanzia di sicurezza, che certifica che il cotone utilizzato è effettivamente da agricoltura biologica. L'etichetta Global Organic Textile Standard assicura che i tessuti siano prodotti in modo responsabile dal punto di vista ambientale e sociale. Questa etichetta certifica che il tessuto, dalla coltivazione della materia prima al processo di produzione, è stato prodotto nel rispetto delle norme stabilite dall'Organizzazione Internazionale del Lavoro. Garantisce inoltre che il 95% delle fibre utilizzate per la produzione del tessuto siano di coltivazione biologica e che il tessuto sia privo di sostanze chimiche nocive come metalli pesanti, perturbatori endocrini, OGM o formaldeide.

Come utilizzare un salvaslip lavabile?

Niente di più semplice: si posiziona come un salvaslip usa e getta e si chiude grazie ai bottoni a pressione sulle ali, che si ripiegano su ogni lato delle mutandine.

Come si trasporta un salvaslip lavabile usato?

Ancora una volta, non preoccupatevi: una volta tolto il salvaslip, ripiegatelo sul retro e infilatelo in una piccola borsa da trasporto. Molte marche offrono queste tasche quando si acquista un salvaslip. Se non ne avete uno, un piccolo astuccio di stoffa, richiudibile con un cordoncino, per esempio, farà al caso vostro.

Non preoccupatevi dei possibili odori: in caso di protezione monouso, sono dovuti alla macerazione dei rifiuti mescolati a sostanze chimiche. Anche se questi protettori sono pieni di profumi e altre sostanze per prevenire gli odori, è in realtà la loro stessa composizione che li provoca!

Come lavare un salvaslip riutilizzabile?

Quando tornate a casa, sciacquate il salvaslip usato in acqua tiepida, strofinandolo con il sapone. La temperatura dell'acqua è importante, in quanto l'acqua troppo calda o troppo fredda potrebbe fissare le macchie. Se possibile, immergere il salvaslip in una bacinella d'acqua a temperatura ambiente per 30 minuti. Se lo lasciate più a lungo, ricordatevi di cambiare l'acqua regolarmente. Poi mettetelo in lavatrice, tra i 30 e i 40 °C.

A seconda della composizione, i salvaslip possono a volte essere lavati a una temperatura più calda, fino ad un massimo di 60°C. Se il salvaslip non è o è solo leggermente macchiato, potete anche metterlo direttamente in lavatrice. In ogni caso, ricordarsi di seguire le istruzioni fornite dal produttore.

Quanti salvaslip lavabili devo comprare?

Tutto dipende dalla quantità e dalla durata delle perdite. Il modo più semplice è quello di acquistare la stessa quantità di salvaslip lavabili dei salvaslip usa e getta che si usano di solito durante il ciclo. Ricordate che dovrete lavarli e asciugarli durante la notte prima di utilizzarli di nuovo. Se si utilizzano 2 mutandine al giorno, l'acquisto di 4 vi darà la tranquillità per due giorni, permettendovi di ruotarle.

C'è qualche rischio di funghi, irritazione, allergia o prurito?

Questi inconvenienti sono legati alla composizione delle protezioni periodiche monouso. Molte donne hanno notato la scomparsa di questi sintomi dopo aver optato per una protezione lavabile. Quindi non avete nulla di cui preoccuparvi.

Quando devo usare un salvaslip lavabile?

I salvaslip sono utili in diversi momenti del ciclo:

  • Durante l'ovulazione, per proteggere la biancheria intima dalla perdita.
  • All'inizio o alla fine delle mestruazioni, quando il flusso è basso
  • Oltre a una coppetta o a un tampone per prevenire il rischio di perdite
  • In caso di maculatura, queste piccole emorragie che a volte si verificano al di fuori del periodo mestruale

Fare attenzione a non utilizzare salvaslip lavabili quando il flusso mestruale è pesante. Gli salvaslip lavabili sono più piccoli e meno assorbenti degli assorbenti igienici lavabili, non è sempre fatto di tessuto impermeabile.

Posso indossare salvaslip lavabili tutti i giorni?

Se l'uso quotidiano di salvaslip monouso non è raccomandato a causa delle sostanze chimiche che contengono e dell'aumento del rischio di allergie, funghi o addirittura cistiti, questo non è il caso dei salvaslip lavabili, che non contengono nessuna di queste sostanze controverse. Se, ad esempio, siete inclini a notare, e vi sentite più rassicurati dall'idea di indossare ogni giorno un salvaslip, questo è del tutto possibile e senza pericoli per la vostra salute.

Prodotti sostenibili ed
eco-responsabile
Soddisfatti o rimborsati
Consegna gratuita a partire
da 69 €
Restituzioni facili e gratuite
Imballaggio riciclabile
e compostabile
Sito e pagamento
sicuro