Zero waste : negozio di prodotti ecoresponsabili e riutilizzabili

(8h30-18h30 da lunedì a venerdì)
  1. Home
  2. Negozio Zero Déchet
  3. Casa
  4. Utensili da cucina

Utensili da cucina

Così come un pezzo di musica è composto con vari strumenti accordati all'unisono, le vostre creazioni culinarie richiedono i migliori accessori per rivelare e apprezzare se stesse al loro vero sapore. Gli utensili da cucina sono indispensabili per accompagnare l'attrezzatura di cottura e sono indispensabili per completare con successo le vostre preparazioni salate o dolci. Ma per preservare le qualità nutrizionali degli ingredienti dei vostri menu, è importante privilegiare utensili da cucina sani che non lascino migrare sostanze tossiche nei vostri piatti. Scoprite la nostra selezione di articoli resistenti, pratici e sicuri. Rispettosi della vostra salute e dell'ambiente, sono sani e rispettosi dell'ambiente per una transizione naturale verso una cucina a zero rifiuti.

Un po' di storia...

In ogni momento e in ogni luogo, il cibo è sempre stato un'attività essenziale per la sopravvivenza della specie umana. Prima cacciatore-raccoglitore in epoca preistorica, poi agricoltore e allevatore, l'uomo è arrivato gradualmente a comprendere gli elementi, in particolare il fuoco, per ottenere sempre più gusto e raffinatezza nel suo cibo. In epoca preistorica, si trattava principalmente di strumenti di cottura a forma di spiedo, che permettevano di cucinare sul fuoco senza scottarsi. Con la sedentarizzazione dei popoli arrivarono la dispensa e i primi utensili da cucina. Pietre piatte e pelli di cuoio hanno limitato il rischio di bruciare gli ingredienti. Nell'antichità e nel Medioevo, i principali accessori esistevano già nelle cucine: pentola, scolapasta, stamigna, padella, girarrosto, stufa, mestolo, cucchiaio da portata, coltello... Questi utensili erano allora principalmente di ferro o di stagno. L'affettatrice in legno, che è l'equivalente del moderno tagliere, veniva utilizzata sia per il taglio che come piatto.

Nel corso dei secoli i menu e le preparazioni sono diventati sempre più variegati, con un numero sempre maggiore di varietà di frutta, verdura, erbe e spezie. Durante il Rinascimento, i libri di cucina abbondano. Nel XVII secolo la cucina tende sempre più a diventare una vera e propria arte gastronomica. Nel XIX secolo seguì l'arrivo dell'industria alimentare e lo sviluppo delle tecniche di inscatolamento e pastorizzazione.

Cucina tradizionale, gastronomica, familiare, professionale... attraverso il tempo e il luogo, le abitudini e le tecniche di cottura variano a seconda degli usi e delle abitudini, ma gli utensili da cucina rimangono per lo più gli stessi. Nel tempo sono stati migliorati nella progettazione, ma non sempre nella qualità dei materiali utilizzati. Soprattutto con l'avvento dell'era moderna delle materie plastiche e la diffusione di questa industria nel XIX e XX secolo.

Perché scegliere utensili da cucina ecologici?

Gli scandali sanitari e ambientali dimostrano sempre più spesso che questa innovazione plastica è in realtà tossica e pericolosa:

  • Sia per la vostra salute, poiché i residui finiscono sui vostri piatti in mezzo alle buone verdure fresche e di stagione.
  • E per l'ambiente, a causa dell'inquinamento generato dalla sua decomposizione nella terra e negli oceani.

Ma non preoccupatevi, non c'è bisogno di tornare agli strumenti di una volta o di rovinarsi con un abito da chef stellato. Oggigiorno gli utensili da cucina sani e moderni sono molto più facilmente reperibili.

Favorire i materiali naturali e biodegradabili aiuta a limitare lo sfruttamento, l'estrazione e la trasformazione ad alta intensità energetica e inquinante delle risorse non riciclabili a base di petrolio. Gli utensili da cucina disponibili in negozio permettono di cucinare in modo sano, senza migrazione di sostanze tossiche nelle vostre preparazioni salate o dolci.

Gli utensili da cucina a zero rifiuti sono prodotti in modo etico?

Siamo molto rigorosi nella selezione dei marchi e dei prodotti che mettiamo a vostra disposizione. Il nostro obiettivo è quello di offrirvi, attraverso i nostri articoli a zero rifiuti, soluzioni durevoli e resistenti che soddisfino i vostri problemi quotidiani e di cui possiate fidarvi a livello ecologico, sanitario ed etico.

Ad esempio, il marchio Bambu riporta sulle sue etichette la dicitura "proudly made in China", perché i dirigenti mantengono un rapporto di fiducia con i dipendenti delle falegnamerie e controllano regolarmente le loro condizioni di lavoro.

Iris Hantverk è un marchio svedese centenario che promuove l'impiego dei non vedenti e degli ipovedenti fin dalla sua nascita.

La Respiin, dal canto suo, assicura anche che i prodotti siano certificati secondo lo standard internazionale SA8000 per garantire ai dipendenti indiani una retribuzione dignitosa e condizioni di lavoro dignitose.

Come scegliere gli utensili da cucina giusti?

Vi sforzate di inventare ricette equilibrate utilizzando cibi freschi, biologici, locali e stagionali? Ma lo sapevate che tutti i vostri sforzi per avere una dieta sana possono essere ridotti a zero con una semplice spatola? Taglieri, cucchiai, mestoli, fruste, mattarelli, servitori per insalate... tutti questi piccoli accessori sembrano innocui. Tuttavia, entrano in gioco nella preparazione dei piatti, ma anche quando è il momento di assaggiare per regolare il condimento, per portare le vostre deliziose preparazioni e infine per il servizio al tavolo.

Materiali da bandire

I piccoli utensili da cucina sono spesso realizzati con derivati della plastica: propilene, HDPE, silicone, polietilene... Probabilmente avete sentito parlare di BPA? Il bisfenolo A è un perturbatore endocrino sospettato di essere cancerogeno. Gli utensili da cucina in plastica non sono sicuri per la vostra salute. Inoltre, quando si sciolgono o si formano vesciche sotto il calore, le particelle nocive migrano nel cibo durante la preparazione dei pasti.

Per materiali di grandi dimensioni come pentole, padelle, teglie e piatti, è meglio evitare rivestimenti in teflon, alluminio e ceramica.

Materiali preferiti

Per sostituire i vostri piccoli utensili da cucina in plastica, avete la scelta:

  • Il legno è un elemento tradizionale, durevole, biodegradabile e a zero rifiuti che permette di ottenere prodotti sani e robusti.
  • Il bambù sta diventando sempre più popolare. Il suo utilizzo si sta diffondendo sempre più per la produzione di articoli a zero rifiuti in tutta la casa. Naturalmente igienico e compostabile, è una risorsa rapidamente rinnovabile, carbon neutral e cresce senza particolari manutenzioni: nessuna annaffiatura, nessuna aggiunta di fertilizzanti o pesticidi.
  • L'acciaio inossidabile è una buona alternativa per tutto ciò che non è fatto di legno o bambù come fruste, colini o schiacciapatate. Resistente alla corrosione e riciclabile all'infinito, l'acciaio inossidabile è un materiale durevole che non rilascia sostanze tossiche a contatto con gli alimenti.

Per le attrezzature di cottura, preferite rivestimenti in ghisa o acciaio inossidabile e piatti in vetro borosilicato per il forno.

Gli utensili da cucina in legno e bambù sono lavabili in lavastoviglie?

Il legno e il bambù non tollerano il contatto prolungato con l'acqua. Spatole, cucchiai, posate, mattarelli e taglieri del negozio non sono lavabili in lavastoviglie. Possono essere puliti a mano con acqua tiepida e il solito detersivo per piatti. Lavare direttamente dopo l'uso con una spugna o una spazzola a setole naturali. Per l'asciugatura si possono lasciare all'aria aperta in un supporto che permette all'acqua di defluire o di pulirli con un panno.

Come prendersi cura degli utensili in legno e bambù per massimizzare la loro vita utile?

E' possibile rivestire il vostro mattarello in legno di faggio con olio commestibile per renderlo impermeabile prima del primo utilizzo. A seconda dell'utilizzo, è possibile ripetere l'applicazione più volte all'anno.

Per tutti gli utensili da cucina in bambù e le posate in bambù c'è uno speciale olio di finitura da applicare uniformemente con un panno e poi lasciare semplicemente asciugare.

Tovagliette e sottobicchieri di giunco di mare e iuta passano attraverso la lavatrice?

La fibra di iuta assorbe l'umidità. Pertanto, lavarsi in lavatrice o far scorrere l'acqua sotto il rubinetto può danneggiare le tovagliette e i sottobicchieri di iuta e i sottobicchieri. Questi accessori devono essere puliti a secco. È possibile utilizzare un piccolo pennello per rimuovere le briciole a fine pasto.

Dall'aspetto naturale della cucina al servizio al tavolo

Immaginatevi per un momento in una cucina minimalista. Questa impressione di spazio e di serenità non è riservata alle riviste di decorazione. Vi state preparando per preparare la vostra famosa insalata di riso fatta in casa e la deliziosa torta di mele, ancora una volta popolare per il picnic di famiglia. Apprezzerete il fatto di potervi sistemare su una superficie di lavoro chiara, con utensili di bambù comodamente posizionati a portata di mano in un contenitore accanto ai piatti di cottura. Un tagliere di bambù è posto sul lato, pronto ad accompagnare il preciso gesto del coltello per tagliare a dadini le varie verdure e il formaggio. Per il dessert, il mattarello in legno prepara il suo grande antipasto per stendere la pasta frolla e il sacchetto della torta di cotone vi aspetta per uscire.

Il tempo sta peggiorando e finalmente siete voi che riceverete oggi? Il vostro tavolo è piacevolmente allestito con le vostre tovagliette e sottobicchieri nuovi di zecca e sottobicchieri di corsa al mare. Le posate di bambù sono pronte per il piccolo. Il vassoio di servizio è a vostra disposizione per portare l'aperitivo... Ops, sei così a tuo agio in cucina che ti dimentichi di toglierti il grembiule quando i tuoi ospiti suonano il campanello!

Prodotti sostenibili ed
eco-responsabile
Soddisfatti o rimborsati
Consegna gratuita a partire
da 69 €
Restituzioni facili e gratuite
Imballaggio riciclabile
e compostabile
Sito e pagamento
sicuro