Zero waste : negozio di prodotti ecoresponsabili e riutilizzabili

(8h30-18h30 da lunedì a venerdì)
  1. Home
  2. Negozio Zero Déchet
  3. Da asporto
  4. Borsa spesa riutilizzabile

Borsa spesa riutilizzabile

L'emergenza ecologica, che richiede di cambiare il nostro stile di vita e le nostre abitudini di consumo, ha sollevato da alcuni anni, la questione della nostra dipendenza dalle materie plastiche. Risaputa sostanza inquinante la plastica è ovunque, nei cosmetici, negli imballaggi, negli oggetti connessi, e così via. Ma l'oggetto di plastica più comune, che tutti utilizziamo, è la borsa della spesa monouso. In Italia, dal 1 gennaio 2018, la distribuzione gratuita delle delle borse di plastica nei negozi e nei supermercati e stata vietata, ma e ancora possiblile aquistarle e continuano a contaminare l'ambiente e gli oceani. Anche se non vengono gettate in natura, rimangono inquinanti a causa della loro stessa composizione: la plastica è fatta di polietilene, polistirolo, polipropilene, ecc. Vale a dire dal petrolio, una risorsa non rinnovabile. Iniziate quindi a usare le borse riutilizzabile eco-responsabile realizzate con materiali naturali (cotone, lino o canapa), come quelli in vendita nel negozio Alternativi.

 

Lire la suite

Dalle borse di plastica monouso alle borse riutilizzabili

La borsa di plastica usa e getta è stata inventata nel 1960 dall'ingegnere svedese Sten Gustaf Thulin. Ci sono voluti alcuni anni per la diffusione, soprattutto perché alcune persone, inizialmente riluttanti, la consideravano meno pratica del sacchetto di carta per tenere la spesa (in macchina per esempio). Ma alla fine degli anni Settanta è diventata indispensabile nei supermercati. La sua praticità, la sua resistenza (può contenere circa 2000 volte il suo peso) e la sua impermeabilità hanno attratto il consumatore,  che non era più tenuto a ricordarsi di portare delle borse con lui per riporre la spesa, poiché ne troverebbe gratuitamente e numerose nel suo supermercato.

Anche se lo sviluppo della borsa di plastica ha richiesto un po' di tempo all'inizio, una volta adottata, nessuno poteva farne a meno. Avendosi diffuso in tutto il mondo, è stata una vera e propria rivoluzione nell'ambito dei consumi. 

La sfida ora è il contrario, ossia quella di impegnare la controrivoluzione con la borsa di plastica proponendo soluzioni alternative e altrettanto pratiche. La durata dell’accettazione della borsa di plastica dimostra che non è tanto un nuovo oggetto o un nuovo modo di consumo che sia difficile attuare, ma la difficoltà deriva dal cambiamento di abitudine che questa novità comporta per il consumatore.

La borsa riutilizzabile è associata alla consapevolezza della questione ecologica che diventa ogni giorno più urgente. Se da un lato richiede un piccolo sforzo da parte del consumatore per non dimenticarlo quando va a fare la spesa, dall'altro lo rende responsabile rendendolo parte di un processo di riduzione dei rifiuti e quindi di conservazione dell'ambiente. Oggi, le borse riutilizzabili sono disponibili in tutti i materiali e stili, in modo che possano essere un vero e proprio accessorio di tendenza che è bello avere con sé.

Borse riutilizzabili

La borsa di plastica monouso è ultra-inquinante. Il 4% del petrolio consumato ogni anno è stato utilizzato per produrre sacchetti di plastica all'inizio del XXI secolo. Oltre ad esaurire le già scarse scorte di questa risorsa fossile, la produzione e il riciclaggio (ove possibile) delle borse di plastica consuma molta acqua ed emette una grande quantità di gas serra. Le borse di plastica usa e getta sono un disastro ambientale soprattutto perché, come suggerisce il loro nome, vengono utilizzati una sola volta la maggior parte delle volte. Prodotta in 1 secondo per un utilizzo di 20 minuti, ci vorranno 400 anni per degradarsi. E ogni anno, solo in Europa, quasi 8 miliardi di sacchetti di plastica vengono gettati nella natura.

Alla luce di queste figure mostruose, la borsa riutilizzabile appare quindi una necessità. Ma tra la varietà di borse riutilizzabili offerte, alcune sono più ecologiche di altre.

Difetti delle borse riutilizzabili in bioplastica, carta o cotone convenzionale

Anche se esistono le borse di plastica riutilizzabili, abbiamo appena visto che sono l'alternativa meno rispettosa dell'ambiente rispetto alle borse di plastica usa e getta. Ricordiamoci il perché: la loro fabbricazione e il loro riciclaggio si rivelano molto inquinanti, e possono sempre essere gettati nella natura, contaminandola cosi secoli.

Accanto a queste borse ci sono borse riutilizzabili in bioplastica. Queste sono borse che si decompongono rapidamente. Tuttavia, alcuni degli ingredienti plastificanti e degli additivi che li compongono hanno effetti non ancora ben noti sull'ambiente e possono quindi potenzialmente inquinarlo. Inoltre, i canali di riciclaggio della bioplastica sono limitati. Alla fine, questo tipo di borsa aumenta la quantità di questo materiale presente sul pianeta, quindi è preferibile evitarlo.

I sacchetti di carta riutilizzabili sono ben lontani dall'essere l'alternativa ideale alle borse di plastica monouso. Infatti vengono raramente riutilizzati, in particolare a causa della carta, che è un materiale che si rompe rapidamente (soprattutto a causa dell’umidità). Inoltre, la loro produzione è tutt'altro che rispettosa dell'ambiente, poiché l'industria della carta consuma quantità fenomenali di energia e di acqua.Ciò è dovuto alle sostanze estremamente inquinanti presenti nelle soluzioni di rifiuti che scarica, che devono essere purificate con tecniche che richiedono molta acqua ed elettricità.

È preferibile utilizzare il cotone per le borse riutilizzabili. Un materiale resistente, versatile, estetico e facile da riciclare, è una vera alternativa eco-responsabile alle borse di plastica. Tuttavia, il cotone convenzionale non è il tipo di materiale più ecologico che esiste, semplicemente perché viene coltivato in modo intensivo in zone spesso aride del mondo che richiedono una forte irrigazione delle piante. Anche la coltivazione convenzionale del cotone dipende fortemente dall'uso di pesticidi, raddoppiando la quantità di acqua utilizzata per pulire le fibre.

Punti forti delle borse riutilizzabili in cotone biologico, canapa o lino

Le borse di cotone biologico riutilizzabili, come quelli che si trovano nella maggior parte sul negozio Alternativi, sono più resistenti e più rispettosi dell'ambiente rispetto ai loro omologhi convenzionali. Il cotone biologico viene coltivato senza l'uso di pesticidi, il che è doppiamente positivo per l'ambiente: a parte il fatto che queste sostanze non lo inquinano, la loro assenza riduce il consumo di acqua normalmente utilizzata per pulire le fibre di cotone dai pesticidi nelle coltivazioni convenzionali. Il cotone biologico è in definitiva più sano per gli esseri umani. Infatti, il divieto delle sostanze chimiche, e quindi dei perturbatori endocrini ad esse associati, impedisce che l'organismo umano venga perturbato.

Anche la canapa o il lino, che si trovano nella composizione di alcune borse riutilizzabili (anche su Alternativi), sono materiali interessanti. Innanzitutto, sono molto ecologici: entrambi richiedono poca acqua per la loro coltivazione e hanno un bilancio del carbonio totalmente positivo. Inoltre, la canapa cresce in modo rapido e stretto, il che significa che solo una piccola area può essere utilizzata per produrre molta canapa. È anche naturalmente antibatterico, non sono necessari pesticidi per coltivarlo. Per quanto riguarda il lino, ha proprietà antiallergiche e termo-regolatrici ideali per i sacchi utilizzati per il trasporto di alimenti.

Su Alternativi troverete borse in cotone naturale o biologico, lino e canapa. Troverete il meglio delle borse riutilizzabili, progettate da marchi che fanno della tutela dell'ambiente il loro impegno numero uno.

La borsa riutilizzabile: cura e utilizzo

La borsa ecologica è anche economica ed estetica, trovate il meglio sul nostro negozio: le borse in cotone naturale e canapa del marchio Danslesac, le borse in maglia di cotone organico filt o asliceofgreen, le borse fluf zip o le borse in lino irishantverk. Di tutti gli stili e per tutti gli usi, troverete inevitabilmente la borsa che fa per voi.

Una borsa ben pulita è una borsa sana

Alcune regole di manutenzione da conoscere e rispettare per ottenere il massimo dalla vostra borsa riutilizzabile. Servendo, come suggerisce il nome più volte e spesso per il trasporto di diversi alimenti, è importante assicurarsi che la borsa sia sempre ben pulita.

In effetti, se non la si lava, gli alimenti a contatto con la borsa possono contenere batteri che si sviluppano e che contamineranno gli alimenti che poi vi riporterete. Anche le borse riutilizzabili, come gli indumenti, sono soggette a polvere e batteri nell'ambiente.

Alcuni gesti molto semplici sono quindi da rispettare: 

  • I sacchetti di tessuto (cotone, canapa o lino) devono essere lavati frequentemente, soprattutto dopo essere stati messi a diretto contatto con gli alimenti. Si possono mettere in lavatrice a ciclo breve, ad una temperatura non superiore a 30°.

  • La carne e il pesce freschi o congelati devono essere messi in un sacchetto diverso da quello della frutta e della verdura per evitare il rischio di contaminazione.

Prodotti sostenibili ed
eco-responsabile
Soddisfatti o rimborsati
Consegna gratuita a partire
da 69 €
Restituzioni facili e gratuite
Imballaggio riciclabile
e compostabile
Sito e pagamento
sicuro