Zero waste : negozio di prodotti ecoresponsabili e riutilizzabili

(8h30-18h30 da lunedì a venerdì)
  1. Home
  2. Negozio Zero Déchet
  3. Da asporto
  4. Zaino

Zaino

Uno zaino eco-responsabile, pratico ed estetico, è la sfida che il marchio The Proud London si è posto. Questi zaini etici sono realizzati in canapa e cotone biologico. Con Alternativi, lo zaino che indossate sulle spalle sarà ecologico, pratico e completerà il vostro look di tendenza.

Una breve storia dello zaino

Il trasporto di cibo, attrezzature o armi è sempre stato una necessità per l'uomo, sia a titolo personale, commerciale o militare. Durante la preistoria, il cibo e le attrezzature venivano trasportati a mano. Per facilitare il lavoro sono stati utilizzati alcuni tipi di contenitori, come la ceramica o gli otri - borse di pelle animale usati per trasportare liquidi, ad esempio.  L’antichità non ha registrato alcun miglioramento per quanto riguarda il trasporto a mano delle merci.. La ragione di questa immobilità innovativa è molto semplice: gli uomini trasferivano i loro carichi sugli animali, che avevano imparato ad addomesticare.

Fu nell'XI secolo che comparvero i primi zaini con cappe in vimini, alcuni dei quali potevano essere portati sul retro. Poi, nel XVII secolo, si iniziò a portare sulla schiena una specie di cassa di legno con cinghie di cuoio, che era un mezzo per il trasporto di materiali di grandi dimensioni. Il problema era che questa attrezzatura era ovviamente molto pesante. Nello stesso periodo è nato, in ambito militare, il tascapane, che serviva da borsa da trasporto per gli effetti personali della fanteria.

Nel XIX secolo, è emerso ciò che si avvicina alla definizione e alla concezione dello zaino. Una borsa di pelle è stata semplicemente attaccata alle cinghie di cuoio. Flessibile e più leggera del legno, questo tipo di borsa ha reso più facile il trasporto dei carichi da parte dell'uomo.

Nel 1909 fu disegnato il primo zaino di tela, registrato dal norvegese Ole F. Bergan. Il peso a vuoto di questo tipo di zaino era notevolmente più leggero di quello della borsa in pelle. Il nome "zaino" si diffuse nella seconda metà del XX secolo, grazie soprattutto allo sviluppo di sport all'aperto come lo sci alpino, per il quale lo zaino Bergan era perfettamente adatto.

Negli anni '50, l'americano Dick Kelly ha progettato una borsa ancora più leggera il cui materiale principale è l'alluminio, questa borsa ha una cinghia che permette di appenderla in vita. Gli anni Settanta hanno visto l'aumento degli zaini per la città, questo tipo di borsa è indossata principalmente dagli studenti americani. Solo alla fine degli anni '80 in Italia, lo zaino ha sostituito le borse in pelle nelle scuole medie e superiori.

I modelli di zaini si sono poi notevolmente diversificati. Oltre allo zaino pratico o confortevole, negli anni 2010 sono emersi modelli di lusso (modello vintage del designer inglese Christopher Kane, zaino "cubo" del designer francese Pierre Hardy, ecc.) Oggi esiste un tipo di zaino per ogni attività: escursioni, sci, città, scuola, ecc. L'attività condiziona il formato, la struttura, la rigidità, la praticità e persino l'estetica dello zaino. Lo zaino per le escursioni, ad esempio, sarà molto più grande e forte dello zaino della città.

Negli ultimi anni, con la crescente consapevolezza ecologica e il desiderio di ridurre l'impatto ambientale dell'uomo, hanno fatto la loro comparsa gli zaini etici. Questi includono zaini vegani realizzati con materiali non animali. Lo zaino vegano in pelle, ad esempio, è realizzato con la concia al vegetale. Ci sono anche zaini di canapa, come quelli in vendita su Alternativi.it. Oltre ai materiali ecologici che compongono gli zaini etici, la logica eco-responsabile deve essere al centro del processo di produzione.

I diversi usi dello zaino

I modelli di zaini sono molteplici, perché i suoi usi sono molteplici.

Per l'attività militare, ci sono grandi zaini (capacità 100 litri), resistenti, impermeabili, con un solido telaio e pratici da trasportare (spallacci ergonomici e cintura imbottita, che permettono di distribuire il carico su spalle e fianchi). Gli zaini da trekking sono stati sviluppati su questo modello, con una capacità leggermente inferiore ma, per i migliori, altrettanto resistente.

Ci sono zaini specifici per ogni sport: per l'alpinismo, lo sci (alpino, di fondo o escursionistico), il trail, la mountain bike, ecc. Il design della borsa, integra le esigenze necessarie per la suddetta attività sportiva (tasca per la borraccia, custodia per il kit di pronto soccorso, ecc.)

Oltre agli zaini per lo sport, ci sono borse adatte ad ogni attività o attività del tempo libero. Ad esempio lo zaino fotografico, con una tasca centrale per contenere la macchina fotografica e piccole tasche per riporre l'attrezzatura aggiuntiva. Lo zaino della scuola è il tipo di zaino più popolare. Può essere utilizzato nelle scuole superiori, medie e persino nella scuola elementare.

Gli zaini vegani che troverete in alternativa sono zaini leggeri da città che vi permetteranno di fare shopping con un look alla moda. Possono anche accompagnarvi durante le vostre gite al picnic durante l'estate.

Design dello zaino

Dalla nascita dello zaino Bergan all'inizio del XXesimo secolo, lo zaino è essenzialmente di tela (nylon o simili).

  • L'alluminio, che è un materiale leggero, può arrivare a irrigidire la borsa a livello del supporto dorsale.

  • Gli spallacci e la cintura (per le borse da trekking) sono solitamente imbottiti per consentire al corpo di sostenere comodamente il carico.

  • La capacità di uno zaino è espressa in litri, da 10 a 20 litri per gli zaini più piccoli a 100 o addirittura 200 litri per quelli più grandi.

Gli zaini in vendita nel negozio Alternativi sono disegnati dal marchio TheProudLondon, sono realizzati in canapa naturale coltivata senza pesticidi e foderati con cotone biologico. Tutto è fatto interamente a mano. Sono zaini durevoli, resistenti e di design, molto piacevoli da indossare.

I punti forti degli zaini etici

Gli zaini etici venduti su Alternativi sono ecologici dall'inizio alla fine, dai materiali selezionati per la loro produzione al processo di produzione eco-responsabile.

La canapa è il materiale principale utilizzato per queste borse. La canapa non consuma molta acqua e cresce in piccoli perimetri, evitando così l'uso di spazi troppo ampi. Una pianta molto produttiva che cresce rapidamente, la canapa è naturalmente antibatterica e non necessita di pesticidi per la sua coltivazione.

Anche il cotone biologico è coltivato senza pesticidi e a mano, rispetto al cotone convenzionale raccolto a macchina e che richiede una quantità fenomenale di pesticidi, sia per accelerare la crescita che per facilitare la diserbatura.

Oltre all'aspetto ecologico degli zaini etici, sono anche ergonomici ed esteticamente piacevoli. Potrai portare tutti i tuoi effetti personali in una borsa resistente che si adatta perfettamente alla tua schiena. Il suo stile non mancherà di suscitare la curiosita nel vostro entourage e forse il desiderio di regalarne uno.

Lo zaino ecologico in 2 esempi

Clelia è una dipendente di un'agenzia di comunicazione. Ogni mattina percorre i pochi chilometri che la separano dal lavoro in bicicletta. Deve prendere il suo computer da 13 pollici e alcuni documenti cartacei. Per trasportarli usa uno zaino etico di TheProud London. Perfettamente adattato alla schiena grazie alle cinghie che di possono regolare in base al carico, il suo zaino è il compagno ideale per viaggiare leggera con tutto ciò di cui ha bisogno per la sua giornata.

Léa è in un fine settimana con le sue due bambine e decide di portarle a fare un picnic in riva al fiume. Grazie al suo zaino vegano, può portare tutto il cibo di cui hanno bisogno sul posto. Léa può anche riporre le borracce delle sue figlie nelle tasche flessibili ai lati del suo zaino eco-friendly.

Prodotti sostenibili ed
eco-responsabile
Soddisfatti o rimborsati
Consegna gratuita a partire
da 69 €
Restituzioni facili e gratuite
Imballaggio riciclabile
e compostabile
Sito e pagamento
sicuro