Zero waste : negozio di prodotti ecoresponsabili e riutilizzabili

(8h30-18h30 da lunedì a venerdì)
  1. Home
  2. Shop
  3. Marques
  4. Filt

Filt

La "rete della nonna" è uno degli emblemi della gamma di reti Filt. Con una solidità senza pari, ti dara' un look vintage quando andrai al mercato. Tutti i prodotti Filt sono progettati sulla base di un know-how unico riconosciuto in tutta la Francia e nel mondo — Il 50 per cento del loro fatturato proviene dall’esportazione.

Filt: una storia di oltre un secolo e mezzo

Fu nel 1860 che fu creata quella che fu la prima cooperativa tessile. Nelle campagne della Normandia, i contadini si sono uniti per creare reti per conservare i loro raccolti. Poi, all'alba del XX secolo, la cooperativa si è trasformata in una società.

Nel frattempo, la rivoluzione industriale si è diffusa in tutta Europa e interessa tutti i settori di attività in Francia. Nel 1910, l'azienda ha così meccanizzato i suoi mezzi di produzione. Dal 1925 in poi, ha iniziato ad esportare e ogni anno è riuscita a spedire parte dei suoi prodotti all'estero. La seconda guerra mondiale è stato un duro colpo per Filt. La città di Caen, dove si trovava la fabbrica, è stata demolita al 75%. I bombardamenti alleati, destinati a facilitare l'avanzata delle truppe sul terreno dopo lo sbarco in Normandia, non risparmiarono l'officina Filt, completamente distrutta.

Il 1948 è la data della rinascita. Grazie a grandi sforzi e a molti investimenti, la fabbrica è stata ricostruita e la produzione è stata in grado di ripartire. Nel 1967, il marchio Filt fu registrato e fu richiesto un brevetto per proteggere il loro saper-fare. Da allora, il marchio ha sempre seguito la sua strada senza fallire, continuando ad essere una tradizione di filatura a mano, pur restando in allerta delle nuove tendenze del mercato, per produrre reti adatte ai gusti e alle esigenze del momento. In questo modo è riuscita ad attraversare la seconda metà del XX secolo senza vacillare.

All'inizio del 21° secolo, Filt ha investito 1 milione di euro per modernizzare le sue macchine. Nel 2010 ha ricevuto il trofeo dell'innovazione assegnato ogni anno dall'INPI (Istituto nazionale francese della proprietà intellettuale). In particolare, premia la strategia industriale del marchio. Il marchio continua anche la sua politica di esportazione, dal momento che nel 2013 diventerà un esportatore autorizzato in Corea del Sud, nei paesi del Maghreb, in Egitto, Messico, Sudafrica, Israele e nei territori d'oltremare. Filt dimostra che la globalizzazione genera anche grandi storie, che i prodotti sani possono essere diffusi in tutto il mondo per la felicità del maggior numero possibile.

I trofei si susseguono per il marchio: 2015, l'International Business Performance Trophy, 2017, il Normandy Economy Trophy nella categoria Made in Normandy. Il parco macchine dell'azienda è composto da circa 90 macchine. Gli investimenti fatti da Filt nell'innovazione le hanno permesso di avere il parco macchine più moderno d'Europa. Il 2019 è l'anno del cambio di sede: lo stabilimento di 2.500 m2 situato nel cuore del quartiere Venoix di Caen stava diventando troppo piccolo e, soprattutto, troppo fatiscente, per cui è stato trasferito in un nuovo edificio nel comune di Mondeville, a sud-est di Caen.

I trofei si incatenano per il marchio: 2015, il trofeo della performance commerciale internazionale, 2017, il trofeo dell'economia normanna nella categoria Made in Normandie. Il parco macchine dell’impresa è costituito da circa 90 macchine, grazie agli investimenti effettuati da Filt in materia d’innovazione gli è stato possibile avere il parco macchine più moderno d’Europa. Il 2019 è l'anno del cambio di sede: la  manifattura di 2 500 m2, situata nel cuore del quartiere di Venoix a Caen, era troppo piccola e  soprattutto troppo vetusta, per cui è stata trasportata in un edificio nuovo nel comune di Mondeville,  nel sud-est di Caen.

Gli attuali proprietari del marchio sono Jean-Philippe e Catherine Cousin. Avendo acquisito tutte le azioni nel 2016, il primo è un dirigente dipendente della società dal 2000. Sua moglie è entrata in azienda nel 2006.

I valori di Filt 

Al centro del marchio Filt ci sono tre valori fondamentali ugualmente importanti: impegno, apertura e autenticità.

L'impegno è innanzitutto quello di produrre tutti i loro prodotti in Francia. Filt ha deciso di mantenere il suo know-how tessile in Francia e non ha mai pensato di trasferire la sua produzione.

L'impegno è anche sociale. Oltre al Made in France, che dà lavoro a tessitori francesi e normanni, l'azienda lavora anche con un centro di riabilitazione e un laboratorio per disabili. In questo modo, lavora per promuovere una società inclusiva che non trascura nessuno.

Infine, l'impegno del marchio è verso i suoi clienti. Offrendo loro prodotti sempre all'altezza delle loro aspettative, l'azienda ha potuto conquistare la fedeltà di un certo numero di loro, tra cui aziende note come Tonga è nel campo delle reti portabebè. I dipendenti Filt si impegnano inoltre ad essere il più possibile impegnati nel loro lavoro e nell'azienda, tenendosi al corrente di ciò che ogni individuo sta facendo per sviluppare la propria versatilità e rendere il successo di Filt un'avventura collettiva.

L'apertura è il secondo valore promosso dal marchio. Questo valore si riflette sia nella composizione dei dipendenti dell'azienda, di ogni età e provenienza, sia nella diversità dei paesi che importano i prodotti Filt, che si trovano in Europa, Asia, Africa o America. Infine, apertura significa essere costantemente all'erta per i nuovi metodi di produzione delle reti e per il tipo di reti che potrebbero essere necessarie in futuro.

Il terzo valore fondamentale di Filt è l'autenticità. Con la sua pluriennale esperienza, l'azienda cerca di rimanere fedele alla propria storia, sempre con l'obiettivo di progettare reti resistenti e adatte al settore di attività in cui verranno utilizzate, secondo un metodo ancestrale ma ora combinato con l'utilizzo di macchinari moderni. L'autenticità si riflette nei fatti, ad esempio in termini di prezzo. Il marchio dipende dal costo delle materie prime (poliestere, cotone, lino, ecc.) dei suoi fornitori. Se questo varia, Filt vuole trasferire automaticamente l'impatto sul prezzo finale delle sue reti, sia verso l'alto che verso il basso. Non viene quindi fatto alcun margine sulle variazioni del costo delle materie prime, Filt vuole sempre essere al giusto prezzo.

Alla base di questi tre valori c'è il desiderio di Filt di essere un'azienda etica. Etico durante il processo di produzione, non lesinando sulla qualità del prodotto, anche se ci vuole tempo. Etica nel rapporto sia con i dipendenti che con i clienti, sempre in ascolto e trasparente. Anche la scelta dei fornitori è guidata da una preoccupazione etica. Così, la materia prima proviene dalle filature "a fine campo", come Jean-philippe Cousin ama ricordarci in un'intervista rilasciata al Journal des Entreprises. Filature situate in India, Pakistan o Egitto la cui forza lavoro non viene sfruttata e che lavorano sempre secondo metodi tradizionali.

La scelta dei materiali utilizzati

"La qualità dei nostri filati è la garanzia della qualità dei nostri prodotti".

Anche per questo motivo i fornitori che collaborano con il marchio sono selezionati per la loro responsabilità e competenza.

Le materie prime lavorate in fabbrica sono molteplici: materiali sintetici come poliammide, poliestere, monofilamenti, ecc. e materiali naturali come cotone, lino, viscosa di bambù, ecc. La loro scelta dipende dal prodotto finale richiesto dal cliente.

I prodotti destinati all'uso a diretto contatto con l'uomo sono realizzati con materiali sani e certificati. Ad esempio, il filato di tintura per la cura dei bambini è certificato secondo lo standard oeko-tex 100, che garantisce l'assenza di metalli pesanti e pesticidi, nonché la conservazione dell'ambiente durante il processo di produzione. Inoltre, tutti i prodotti sensibili superano il test del metal detector.

Le "reti da nonna" che si trovano nel negozio alternativo sono di cotone biologico. La coltivazione del cotone biologico è eco-responsabile, non vengono utilizzati pesticidi e l'uso di acqua è ridotto della metà rispetto alla coltivazione del cotone convenzionale (in quest'ultimo caso i pesticidi devono essere rimossi dalle fibre). Oltre ad essere ecologica, la rete in cotone biologico garantisce che nessuna sostanza nociva danneggi la salute umana.

Un laboratorio indipendente effettua prove di resistenza su ogni spedizione di materie prime in entrata. Materie prime sane e resistenti, un metodo di filatura che assicura che il tessuto sia molto resistente, il risultato finale è un prodotto robusto e durevole.

La gamma Filt di reti e cordoni

Filt offre reti e cordoni per aziende e privati. Le reti sono piatte a maglia quadrata, a losanga o esagonale, e le corde (o reti tubolari) sono solo a maglia a losanga o esagonale. Filt crea quindi sia reti su richiesta, adattate al campo di attività del cliente, sia reti proprie - come la "rete della nonna" disponibile su Alternativi.

Le reti e i cordoni sono utilizzati in una grande varietà di campi diversi: 

  • relax con l'amaca e la culla
  • lo sport con la porta o le reti da ping-pong
  • abbigliamento (sciarpa, rete marsupio)
  • industria alimentare (salsiccia, cucina...)
  • caccia o pesca (mitilicoltura...)
  • caravanning, attività nautiche, ecc.
  • reti per accantonamenti
Prodotti sostenibili ed
eco-responsabile
Soddisfatti o rimborsati
Consegna gratuita a partire
da 69 €
Restituzioni facili e gratuite
Imballaggio riciclabile
e compostabile
Sito e pagamento
sicuro